22 maggio, Auguri Maia!

Fin dal 2009 ho sempre pensato che il 22 maggio fosse un bel giorno, un bel giorno per venire al mondo, un bel giorno per festeggiare e un bel giorno da ricordare, la primavera è ormai nel suo pieno ma senza l’ afa estiva, i sogni per le vacanze cominciano a formarsi… purtroppo, a otto anni di distanza mi rimangono solo i ricordi, belli, nitidi, piacevoli ma pur sempre ricordi. Il 22 maggio continua ad essere e sempre lo sarà, uno dei giorni più belli dell’ anno, purtroppoppo però è anche il giorno (uno dei due in particolare) in cui si è costretti a fare i conti con la mancanza di Maia. continua…

Guida (semiseria) ai programmi della tv per bambini

A casa nostra la tv è ormai un congegno che sta via via perdendo posizioni, sia io che mia moglie, tolta qualche rara (ma veramente rara!) eccezione, la usiamo per ascoltare musica e radio, al limite un film ogni tanto o qualche serie su Netflix ma per il resto il telecomando è in mano alle tiranne bambine e non perché noi si sia strani o anticonformisti, no, semplicemente ci siamo stufati della tv. Recentemente un’ amica che vive a Londra ha risposto ad una polemica che vedeva accusati Tom & Jerry (si, proprio quelli, il gatto e il topo…) di essere violenti e di rappresentare un modello altamente diseducativo, non entro nel merito della questione, non credo ce ne sia bisogno ma la cosa si collega perfettamente al perché noi abbiamo deciso di spegnere la tv. Prima di tutto i telegiornali, dove ormai si parla solo di morti, drammi e soldi, a ruota i programmi di intrattenimento dove si urla e basta, non parliamo poi di serie tv dove si spara, si scopa e poi si spara ancora, devo continuare? continua…

Cowboyland

Il post di oggi è dedicato alla giornata che abbiamo recentemente passato a Cowboyland, l’ unico parco a tema western in Italia.

Iniziamo con le informazioni base, il parco è situato appena fuori Voghera e fa parte del Cowboys Guest Ranch, un vero e proprio Ranch con tanto di arena dedicata a rodei, fiere, bali e quant’ altro a tema Western. Per orari e tariffe vi rimando al sito. Continue reading

“E tu cosa facevi quando eri piccolo papà?”

Inizio subito col dire chel’ idea di questo articolo non è mia bensì in parti uguali di Francesco Uccello (autore del blog mo te lo spiego a papà) e di mia figlia Alma.

Ma facciamo un passo indietro, qualche tempo fa ho letto un articolo nel sopra citato blog, in cui si parlava del passato dei genitori, manco a farlo apposta in quel periodo Alma ha cominciato a farmi domande sempre più mirate sul mio passato, “Papà, tu con cosa giocavi quando eri piccolo?” continua…

Regressioni, frustrazione e… una nuova speranza.

L’ ultimo periodo non è stato esattamente dei più facili anzi, se dovessi racchiudere la mia recente esperienza come padre direi che il termine più appropriato sarebbe “Frustrazione”.

Si perché capita a volte, più di quanto si pensi, che le cose non vadano esattamente come ci si immagina, coi figli difficilmente 1 + 1 è uguale a 2, con buona pace di chi spera di crescere i figli leggendo libri invece di parlare coi propri figli, di quei padri che delegano e poi raccontano la loro piccola versione della famiglia del Mulino Bianco 2.0 che poi adesso va tanto di moda. continua…