Le tasche dei papà, buona festa del Papà.

Per la festa del papà di quest’ anno mi è venuta in mente una cosa che ha sempre caratterizzato la mia di paternità, si tratta di un particolare, magari secondario ma che mi ha sempre fatto compagnia, in certi casi come la coperta di Linus e in altri semplicemente per caso. Si tratta di quello che spesso, almeno per me, mi capita di trovare nelle mie tasche e mi piace pensare che ogni padre oggi (ma non solo oggi), pensi a quegli oggetti, spesso semplici che ci riportano alla mente i nostri figli quando meno ce lo aspettiamo, semplicemente mettendo le mani in tasca! Continue reading

Roberto

 

Quella di oggi non è una vera e propria intervista bensì quello che succede quando si danno un tema più o meno libero e un foglio bianco in mano ad un artista, il tema è la paternità, ovviamente e la mente è quella del fotografo, autore e scrittore Roberto Radimir, un pezzo assolutamente da non perdere, così come il suo ultimo libro “Il naso della Sfinge

 

Ma cominciamo con la seduta di oggi:

–  “Ciao, raccontaci qualcosa di te”

– “Ciao a tutti, mi chiamo Roberto e sono un papà”. continua…

The day after

Bene, dopo una settimana di malattia (ci sarà tempo e modo anche di spiegare cosa significa alternare le proprie giornate fra bagno e letto con due mostriciattoli che ti trapanano il cervello mentre tu stai dettando le tue ultime volontà…), ricominciamo esattamente da dove avevamo finito, com’ è andato il compleanno di Alma? Negli anni ’80 era famosa la frase “The day after”, anche titolo di un film, ma “il giorno dopo” non era da intendersi come un giorno qualunque bensì il giorno dopo l’ apocalisse nucleare, ricordiamoci infatti che ancora negli anni ’80 lo spettro della guarra nucleare era estremamente vivo e il collegamento con questo “the day after” è tutt’ altro che fuori luogo. continua…

Papoluca

Oggi la piccola grande donna di casa fa 4 anni, Auguri Alma! Dico piccola grande donna perché ormai la sua femminilità è concreta e tangibile ogni giorno di più. Spesso mi capita di riflettere sul tempo, forse dovrei scrivere un post a tale proposito ma è pur vero che il compleanno rimane il giorno ideale per fare un bilancio o qualcosa del genere. Alma in particolare ha fatto grandi cambiamenti negli ultimi mesi, ovviamente la scuola materna immagino sia stata una sorta di volano che ha innescato tutta una serie di azioni e reazioni irreversibili, meglio nota come “crescita”. Continue reading