Pronti, partenza… a casa!

nuvola-Bagagli?

-Pronti.

-Tagliando auto, olio e filtri?

-Fatto.

-Acqua, pappe e generi di prima necessità?

-Pronti.

-Previsioni meteo?

-Consultate.

-Bollettino traffico?

-Ascoltato.

-A che ora metto la sveglia?

-Direi per le 5.

-Ok buonanotte.

…RONF… RONF…

BI-BIP BI-BIP BI-BIP (la sveglia)

-Mi sembra un po’ calda, prova a sentire.

-Hmm proviamo la febbre.

-38!

-Ciao Ciao Roma!!

Avete appena letto la cronaca semi-seria di quanto accaduto la notte fra il 24 e il 25 aprile, tutto pronto per un fine-settimana lungo a Roma (no, non per quella ragione pur avendo molto rispetto per la cosa), ospiti di amici e già m’ immaginavo protagonista di orge a base di carbonara, coratella, carciofi e vino de li castelli, quand’ ecco che si materializza la sindrome da week-end, una patologia che si comporta un po’ come la nuvola di Fantozzi, puoi avere i figli più sani del mondo ma non appena avrai prenotato e sarai pronto a partire per una tanto agognata vacanza ecco che la bambina si sveglierà con qualche linea di febbre (è anche da queste cose che capisco di stare invecchiando, “linea di febbre” è un modo di dire assolutamente desueto), la gola arrossata, un po’ di diarrea o qualsiasi cosa che mandi a monte i vostri progetti, è così, chi ha figli lo sa e chi non ne ha è giusto che lo sappia! Amen, io e mia moglie abbiamo aperto la busta del piano “B”, pulizie di primavera, un po’ di relax, qualche faccenda domestica lasciata in sospeso, paracetamolo, i nostri amici di Roma dovranno aspettare la prossima occasione ed eccoci arrivati a lunedì, Alma sta decisamente meglio, fedele al detto “Passata la festa… gabbato lo Santo”, appunto!

2 thoughts on “Pronti, partenza… a casa!

Rispondi a papoluca Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.