Il ritorno

IMG-20140411-WA0003

Spesso (e volentieri) riesco ad andare a prendere Alma al Nido, finisco di lavorare alla 17 e grazie alla puntualità delle metropolitane milanesi alle 17:30 in punto suono il citofono del nido: “Papà di Alma”, ogni tanto mi esce ancora un “Papà di Maia” ma vabè, diciamo che quando sbaglio non mi dispiace neanche più di tanto, altre volte riesco a entrare senza suonare perché incrocio qualche genitore con prole che sta uscendo, ma la sostanza non cambia e il quadretto che mi trovo davanti è sempre estremamente gradevole, Alma intenta a giocare, di norma con la sua maestra continua…

Nido si nido no

NidoPiccola premessa, in casi come questo, ma ve ne sono decine, ogni uno, ogni famiglia ha non solo il diritto ma il dovere di scegliere la strada che reputa migliore per i propri figli e gli altri, me compreso, possono solo, se lo vogliono, osservare, prendere appunti e trarre le proprie conclusioni evitando i giudizi come la peste, sarò scontato ma credo fermamente che il mondo sia tanto più bello quanto vario e quelle che vado a scrivere sono semplicemente le mie personalissime conclusioni in merito all’ utilità dell’ asilo nido. continua…