Emergenza… PIDOCCHI!!!

L’ altro giorno nella bacheca del nido (e anche in quella della scuola materna) è comparso un simpatico cartello grazie al quale siamo stati informati che è in corso una vera e propria emergenza pidocchi su tutto il territorio cittadino! Io non so se si possa parlare realmente di emergenza su così grande scala ma è sicuramente vero che negli ultimi mesi il discorso pidocchi si è riproposto più e più volte volte fino a portarci realmente sull’ orlo di una crisi di nervi. Continue reading

Epidemia!

EpidemiaEcco, ci mancava solo questa, al nido è in atto un’ epidemia di “Mani piedi bocca” e Sole c’ è cascata dentro come una pera! Mani piedi che?? Si, anch’ io ignoravo l’ esistenza di questa malattia esantemica che colpisce principalmente i più piccoli e che si manifesta con una leggere febbre e la comparsa di macchio rosse sulle guance e/o genitali prima ed eruzioni cutanee  su viso, gambe e mani. Niente di clamoroso sia chiaro, qualche giorno di riposo e un po’ di paracetamolo all’ occorrenza, ma comunque una seccatura in più per Sole cui ultimamente non ne va proprio una giusta, dopo le tre otititi infatti abbiamo scoperto che due molari hanno bucato la gengiva causando altri fastidi  oltre che un iper-salivazione acida che unita alle vescicole… non vi dico. continua….

La riunione di classe

AsiloIeri sera sono stato all’ incontro genitori/maestre al nido dova vanno sia Alma che Sole. Definirla riunione di classe mi pare un po’ esagerato, non tanto per gli argomenti trattati, il programma dell’ anno, quanto per lo spirito che accompagnano molti genitori.

Piccola premessa, se nella stessa struttura io e mia moglie ci abbiamo mandato tre figlie significa che ci troviamo molto bene, il rapporto col tempo da professionale è divenuto familiare/amichevole senza per altro mai mancare la professionalità dall’ altra parte. Il racconto della riunione di ieri vuol essere anche la spiegazione del perché la nostra fiducia sia così grande e perché mi venga da sorridere (amaramente) quando sento gente che vorrebbe mettere le telecamere negli asili,è una questione di fiducia in fondo e la riunione di ieri sera è stata l’ ennesima dimostrazione di quanto tale fiducia sia ben riposta. continua…

Le (buone) abitudini

 

Lunedì Alma è rientrata al nido, dopo una settimana passata ai box per via di una fastidiosa tosse. La differenza con le sere della settimana precedente sono tutte nelle mani di Morfeo! Settimana scorsa comunque la nanna era una sorta di partita a scacchi, finita sempre ad orari tutto sommato accettabili ma dopo una giornata di asilo… tutta un altra cosa. Sono infatti due sere che la ragazza alle 8:30 al più tardi, ha letteralmente l’ occhio a mezz’ asta, fa sbadigli tipo cartone animato giapponese e nel giro di dieci-minuti-dieci crolla inesorabilmente fra le braccia di Morfeo. continua…

Il ritorno

IMG-20140411-WA0003

Spesso (e volentieri) riesco ad andare a prendere Alma al Nido, finisco di lavorare alla 17 e grazie alla puntualità delle metropolitane milanesi alle 17:30 in punto suono il citofono del nido: “Papà di Alma”, ogni tanto mi esce ancora un “Papà di Maia” ma vabè, diciamo che quando sbaglio non mi dispiace neanche più di tanto, altre volte riesco a entrare senza suonare perché incrocio qualche genitore con prole che sta uscendo, ma la sostanza non cambia e il quadretto che mi trovo davanti è sempre estremamente gradevole, Alma intenta a giocare, di norma con la sua maestra continua…