Un pesce di nome Alma

Alma è del segno dei pesci, non so se sia per questo ma sta di fatto che più che una bambina è un autentico pesciolino! È vero che fin da piccola l’ abbiamo portata in piscina a fare acquaticità ma non credo basti a spiegare il suo amore per questo elemento. La verità è che per Alma l’ acqua ha sempre avuto un richiamo unico, fisico e assoluto.

Qualche episodio per rendere meglio l’ idea, lo scorso fine settimana siamo andati in campeggio, Torre del lago Puccini, un fine settimana di pre-vacanze, ci accompagnano al nostro bungalow, apriamo la finestra della camera da letto ed eccola li, la piscina! Alma si è fermata quasi ipnotizzata salvo girarsi dopo qualche minuto ed esclamare: “Andiamo in piscina?” Noi abbiamo cercato di spiegarle che eravamo venuti al mare proprio per andare AL MARE e non in piscina, lei ha abbozzato non troppo convinta. Sta di fatto che dopo esserci sistemati siamo letteralmente corsi in spiaggia e anche in questo caso Alma si è letteralmente catapultata in mare, incurante del mare mosso. Alla fine ho dovuto insistere per metterle i braccioli e accompagnarla in acqua dove ha cercato di nuotare in tutti i modi nonostante le condizioni del mare. La cosa che più mi ha colpito però è sempre la sua felicità, il suo amore per l’ elemento acqua, sempre e comunque.

Il giorno seguente ci abbiamo riprovato ma complici le nuvole siamo dovuti rientrare a mezzo-giorno dalla spiaggia e qui è cominciato il supplizio di Tantalo: -Andiamo in piscina – No Andiamo in piscina? -No -Andiamo in piscina? -Dopo -Andiamo in piscina? -Dopo, forse! -Uffa ma perché non facciamo mai qualcosa??? E via di questo passo fino a che, toltomi l’ ultimo brandello di carne dalle ossa mi sono arreso e l’ ho portata in piscina. Una volta entrati non la smetteva più di nuotare, di giocare di divertirsi, anche nell’ acqua alta! Un pesce insomma. Abbiamo provato a nuotare e devo dire che ha un suo stile e seguiva instancabilmente i miei consigli. Abbiamo poi fatto alcune vasche e con mia grande sorpresa le energie di Alma parevano moltiplicarsi così come la sua felicità. Sono riuscita a farla uscire dalla piscina solo con la scusa di un gelato e dopo quasi tre (3!) ore di piscina praticamente ininterrotte. Finito il gelato ovviamente voleva rientrare in acqua e a poco sono valse le mie spiegazioni sul troppo tempo trascorso in acqua, fortunatamente era quasi ora di chiusura e la minaccia di portarla dal bagnino hanno risolto la questione.

La passione di Alma per l’ acqua però ha radici più profonde, da piccola me la ricordo in bagno, appoggiata al bidet intenta ad aprire e chiudere l’ acqua per minuti e minuti, travasare acqua di bicchiere in bicchiere, giocare con l’ acqua a tavola, con le bottigliette, con le cannucce ecc. ecc. Per non parlare poi dei week-end trascorsi in campagna dove, complice il caldo, può dare libero sfogo a tutto il suo amore per questo elemento. Qualche settimana fa mi sono alzato all’ alba e ho riempito la piscina gonfiabile, è l’ unico modo per ottenere (nel pomeriggio) dell’ acqua con una temperatura accettabile. Alma appena sveglia ha subito visto la piscina piena e ha chiesto: “Posso fare il bagno papà?” “No Alma, lo sai che dobbiamo aspettare il pomeriggio, così si scalda un po’ l’ acqua” Anche in questo caso lai ha abbozzato, poi complici la colazione, una passeggiata e alcune commissioni siamo riusciti a non pensare più alla piscina fino all’ ora di pranzo. Appena terminato però è partita a testa bassa “Posso fare il bagno papà?” “No”  “Posso fare il bagno papà?” “No” “Posso fare il bagno papà?” “No” Fino a quando, forse un po’ stanca, si è seduta all’ ombra ma sempre con gli occhi puntati sulla piscina. Ad un certo punto vedo che la piccola si sdraia e si addormenta, cosa estremamente inusuale per lei. Dopo una mezz’ ora scarsa si sveglia e come prima cosa mi dice: “Papà, hai visto che ho dormito tanto? Adesso posso fare il bagno?” “Si Alma adesso puoi farlo il bagno!”

Preso per sfinimento!

In compenso sappiamo già quale attività extrascolastica proporre ad Alma per settembre… Danza direi! Scherzo ovviamente, una piscina e un bel corso di nuoto ti aspettano piccolo pesciolino mio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *