La contessa Sole, ovvero come sopravvivere a una figlia nobile per nascita

Un mio carissimo zio lo ripeteva spesso: “La nostra è una famiglia di nobili decaduti…”, io a dirla tutta non ho mai capito di cosa stesse parlando, probabilmente uno scherzo, una frase tanto per dire e stop, finita li. Ultimamente però questa frase mi è tornata in mente più e più volte, il motivo? Semplice, Sole ha deciso di essere Nobile e quindi giudica, ordina, commenta e spesso pretende!

Inizialmente sembrava un gioco e forse lo era, ma col tempo la cosa si è fatte sempre più seria ma la cosa che mi ha colpito è il tutto è avvenuto in maniera molto naturale, senza alcuna forzatura, dal mettersi sul divano con le gambe accavallate (si lo so che i nobili non accavallano però ci siamo capiti…), ai commenti sui piccoli cambiamenti di ogni giorno agli ordini diretti a tutti manco fossimo la servitù. Continue reading

Influenza 2 la vendetta!

E rieccoci qua, ancora alle prese con termometri, Tachipirina, fazzoletti (una montagna di fazzoletti!) e una buona dose di coccole. Qualora non fossi stato chiaro, siamo ancora a letto con l’ influenza. A dire il vero io no, ma ho una tosse che non promette niente di buono, quindi potrei tranquillamente essere il prossimo della lista, ecco perché ho deciso di scrivere le mie ultime volontà… Continue reading

I regali di Natale… dopo Natale

È passata ormai qualche settimana e credo sia arrivato il momento di fare un bilancio riguardo i regali di Natale, ovvero, che fine hanno fatto? Sono stati regali azzeccati? A conti fatti qual’ è il rapporto qualità/prezzo? Che futuro anno? Sono tutte cose che mi chiedo perché alla fine penso sempre che sia Alma che Sole abbiamo un po’ troppi giochi, anche perché alla fine giocano sempre con gli stessi mentre molti altri sono li a prendere polvere. Vediamo più nel dettaglio come stanno andando le cose: Continue reading

11 Gennaio

Come dico sempre quando si parla di lutti, è difficile trovare le parole, è difficile per tanti motivi e al giorno d’ oggi pare sia ancora più difficile, ma quest’ anno vorrei sottolineare un’ aspetto che fa parte dell’ elaborazione del lutto, un aspetto spesso trascurato, le parole appunto.

Le parole sono difficili ma il gesto di provarci è sempre molto gradito, mi si creda, la cosa peggiore è il silenzio, il girarsi dall’ altra parte, lo svilimento del dolore è sempre (ripeto, SEMPRE), visto male e con fastidio, negli anni non ci siamo fatti mancare niente, da quelli che pensano che il dolore passi col passare del tempo a quelli che se ne dimenticano o colpevolmente fanno finta di niente e a quelli che parlando di Maia commentano o infilano un “Si vabè…” Continue reading

Una giornata a LUNEUR PARK

Quest’ anno per Natale siamo andati a trovare una cara amica a Roma, era da tempo che preparavamo la cosa ma si sa, coi bambini tu puoi preparare quanto e come vuoi ma l’ imprevisto è sempre in agguato. E invece no, stavolta è filato tutto liscio, un grazie particolare alla nostra ospite che non ci ha fatto mancare nulla nonostante le precarie condizioni fisiche per un malanno di stagione.

In effetti però mi premeva raccontare di una giornata molto bella trascorsa nel Regno di Natale del Luneur Park, tra meravigliosi spettacoli ed installazioni mozzafiato per un’atmosfera magica, adatta a grandi e piccini. Uno spazio di oltre 2600 metri quadrati, curato in ogni minimo particolare e allestito nel cuore del Luneur Park, il parco di divertimenti più antico d’Italia. Qualcosa che a Roma non si è mai visto: tre strutture scenografiche, per regalare un’esperienza magica, al di fuori dello spazio e del tempo. Moderne ed avanzate tecnologie si uniranno al tradizionale calore del villaggio di Natale e a suggestive installazioni: un’avventura unica e spettacolare da vivere. continua…