Dr Jekyll e Mr Hyde

Sono giunto alla conclusione che Alma ha due personalità, due e ben distinte fra loro. Ok Alma è dei pesci, quindi un segno doppio ma qui la cosa sembra veramente andare oltre la leggerezza di certi argomenti. Il punto è che settimana scorsa mia moglie è stata ad una riunione alla scuola materna, un momento per spiegare le attività che saranno svolte durante l’ anno e per confrontarsi con le insegnanti. Proprio in sede di colloquio individuale la maestra di Alma ha speso belle parole, sia per la bambina che per l’ educazione ricevuta. In buona sostanza la maestra faceva i complimenti per l’ educazione, la capacità di mantenere la concentrazione, la disponibilità, la dolcezza, la partecipazione e l’ interesse dimostrato nei confronti  delle attività.

Bene e sia chiaro, non è assolutamente una questione di orgoglio, sono semplicemente contento per lei, io e la mamma ci impegnamo molto in fatto di educazione ma i complimenti (e i meriti) sono tutti di Alma, “Brava Alma, dammi un cinque!”

C’ è un però, tutte queste (belle) parole mi fanno chiedere se tuti quei complimenti sono diretti alla stessa bambina che si spalma lo slime sui capelli, giusto per vedere l’ effetto che fa, o che risponde infastidita a sua madre con frasi tipo: “Ma insomma, quante volte te lo devo dire…” o quando si arrampica su ogni mobile in casa comprese libreria, cucina, letto a castello e armadi vari e che dire di quando spintona sua sorella o quando si rifiuta di condividere i giochi, magari i giochi appena regalati sd una sua amichetta nel giorno del suo compleanno (intendo dell’ amichetta…)?

Il fatto è che quando indossa i panni del Dottor Jekill è una bambina veramente squisita, tranquilla. gentile, a modo. L’ altra sera si è data da fare con fogli, matite, colla e forbici, in totale autonomia ha creato dal nulla dei pupazzetti, sabato pomeriggio ha preso il lego della principessa Sofia, ci ha giocato un po’ dopodiché ha rimesso nella scatola tutti i pezzi e ha riposto la scatola al suo posto, il tutto senza essere minimamente sollecitata. L’ altra sera mi ha chiesto dolcemente se le facevo un po’ di compagnia mentre si addormentava, spesso mi si avvicina chiedendo di giocare al “Signor formica”, in pratica con l’ indice e il medio si fa finta di camminare per poi salire sul braccio o sulle gambe e farle il solletico.

Ma allora qual’ è il problema? In cosa consiste “la pozione” che trasforma una bambina educata e a modo in una monella di prima categoria? Io qualche sospetto ce l’ ho, il grosso problema è la stanchezza, Alma spende molte energie durante la giornata e purtroppo è sempre stata restia a fare il pisolino, restia per usare un eufemismo. Alma quando è stanca tente ad innervosirsi e a non volerne sapere nella maniera più assoluta di dormire o comunque di riposare, dopodiché si innesca un meccanismo fatto di nervosismo e stanchezza che sfocia in capricci, richieste assurde e un comportamento decisamente impertinente.

La cosa ovviamente ci dispiace perché si rischia di distruggere tutto il buon lavoro fatto durante il resto della giornata ed è veramente un peccato. Ogni tanto, ogni troppo direi, capita che Alma si addormenti, da sola, senza il minimo intervento, semplicemente appoggia la testolina, chiude gli occhi e puff si addormenta, in quei casi il pomeriggio fila via liscio senza particolari problemi. Magari non è sempre così, non sempre stanchezza e impertinenza sono legate ma è pur vero che ho notato una certa correlazione fra le due cose.

Che fare quindi? Ma direi che c’ è proprio poco da fare se non aspettare (e sperare) che cresciendo aumenti le energie a disposizione, altro proprio non mi viene in mente, purtroppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *